5 motivi per sostituire la vasca da bagno con la doccia

Molti non vogliono rinunciare al lusso di immergersi in una vasca da bagno piena di acqua calda e profumata a fine giornata: è innegabile. Non sempre, però, la vasca da bagno si sposa con le esigenze di una famiglia: sono tante le persone che scelgono di ristrutturare il bagno al fine di  sostituire la vasca con la doccia. Senza contare che, al giorno d’oggi, box doccia e cabina doccia offrono praticamente lo stesso comfort e i benefici di una vasca da bagno, con l’aggiunta della praticità e del risparmio dello spazio.

Insomma, i motivi per optare per la sostituzione della vasca con la doccia sono diversi, sia dal punto di vista estetico sia da quello delle funzionalità. Ecco quindi elencati per voi i cinque principali motivi per i quali trasformare la vasca in doccia potrebbe rivelarsi una scelta vincente.

 

1. Comfort e praticità con il box doccia

Il box doccia è sicuramente più pratico da utilizzare rispetto alla vasca da bagno, che richiede più tempo per essere riempita e risulta scomoda quando si è alla ricerca di “metodi” veloci per lavarsi. Se poi, in casa ci sono bambini o persone che necessitano di aiuto per entrare nella vasca, il box doccia può rivelarsi un’opzione più funzionale e sicura.  

 

2. Sostituire la vasca con la doccia per guadagnare spazio

Fino a qualche decennio fa era prassi trovare la vasca da bagno nella maggior parte degli appartamenti d’Italia, a prescindere dalla metratura della stanza. Non stupisce dunque che anche i bagni più piccoli, soprattutto nelle case più vecchie, abbiano gli spazi poco ottimizzati proprio per la presenza di un ’ingombrante elemento di arredo bagno come la vasca. Il box doccia è dunque utile per guadagnare prezioso spazio in ambienti ridotti, senza però rinunciare al comfort che le docce di ultima generazione sanno donare.

 

3. Arredo bagno: quando la doccia si trasforma in SPA

Abbiamo già detto che immergersi in una vasca da bagno piena di d’acqua calda è un’esperienza che moltissimi trovano rilassante e defaticante. Chi dice però che la doccia non possa garantire gli stessi benefici? Grazie ai moderni soffioni e ai sistemi di erogazione dell’acqua è possibile avere nel box doccia o nella cabina doccia piacevoli plus come aromaterapia, cromoterapia, idromassaggio, nebulizzazione e molti altri elementi tipici della SPA.

 

4. Cabina doccia, un tributo alla modernità

Al di là della praticità e dello spazio, la vasca da bagno resta un elemento di arredo bagno decisamente vintage e classico. La cabina doccia, di contro, è più moderna e innovativa, e regala all’ambiente una ventata di rinnovamento che in molti casi non sfigurerebbe su una rivista di design.

 

5. Vasca e doccia combinate: il giusto compromesso?

Se proprio non si riesce a fare a meno della vasca da bagno, la soluzione ottimale potrebbe essere quella di optare per vasca e doccia combinate: in questo caso si integra la vasca da bagno con il box doccia così da avere la possibilità di scegliere, di volta in volta, cosa utilizzare.