Bagno retrò e rubinetteria: tutto sui rubinetti con manopole

Lo spirito old fashion entra in bagno e il fascino del passato rivive in dettagli fuori dal tempo. Talvolta per dare a una stanza un tocco personale e caratteristico basta davvero poco: in bagno, per esempio, può essere proprio la rubinetteria a diventare l’assoluta protagonista.

La rubinetteria del bagno, reperibile in molteplici modelli e materiali, si adatta a qualsivoglia stile di arredo, caratterizzandolo e arricchendolo. Se prediligete le linee eleganti e desiderate dare alla stanza da bagno un tocco di charme quasi vittoriano, se apprezzate il gusto senza tempo di un bagno retrò e dell’arredo bagno vintage (classico o industrial), potete indirizzarvi verso i classici rubinetti con manopola. Questi, infatti, arricchiscono il bagno di linee sinuose e atmosfere di sicuro impatto.

 

Rubinetti per il bagno con manopole: un ponte fra stile industrial e retrò

Ogni elemento d'arredo concorre a creare un bagno di design: rubinetteria compresa. La ricerca estrema della funzionalità ci ha portato negli ultimi anni a preferire i diffusissimi modelli con il miscelatore; la ricerca dello stile retrò, invece, comporta la scelta dei rubinetti con manopole, un ponte che unisce lo stile industrial a quello vintage.

Si può partire proprio da questi rubinetti per creare intorno a essi lo stile dell'intera stanza, scegliendo forme, materiali e satinature che possano interpretare un look industrial e minimale oppure uno stile classico, nel senso più tradizionale del termine.

 

Rubinetti per il bagno con manopole: doppio comando o termostatico?

Scegliere la rubinetteria per il bagno con le manopole, tuttavia, non significa rinunciare necessariamente alla funzionalità. I dettami della tradizione, infatti, possono accompagnarsi a una rivisitazione e, soprattutto, a una reinterpretazione in chiave moderna delle manopole.

I rubinetti bagno a due comandi, detti anche a sistema bicomando, sono dotati di due manopole separate. Pur avendo dalla loro lo charme di un design senza tempo, l'erogazione dell'acqua e la regolazione della temperatura sono determinate dall'apertura combinata delle due manopole. I risultati potrebbero non essere ottimali e la ricerca della temperatura perfetta potrebbe determinare un considerevole spreco d'acqua, tuttavia la semplicità di funzionamento garantisce un'ottima affidabilità nel tempo.

Per tutti coloro che, invece, vogliono godere del fascino delle manopole senza rinunciare alla funzionalità di un miscelatore, la scelta deve necessariamente cadere sulla tecnologia termostatica. In questo caso il comfort è garantito: l'utente sceglie preventivamente la temperatura desiderata ed eroga la quantità di acqua utilizzando una singola manopola, il cui design ripercorre le molteplici sfumature che vanno dalle linee classiche a quelle più industrial. In questo caso, al design si accompagna anche un discreto risparmio energetico e il comfort di avere sempre l'acqua alla temperatura prestabilita.

 

Rubinetteria del bagno: forme e materiali dei rubinetti con manopole

Esistono di ogni fattezza e sono realizzati con i materiali più diversi: i rubinetti del bagno con manopole hanno dalla loro la versatilità dello stile e questo consente di adattare forme e materiali al design del bagno.

Dall'acciaio inox all'ottone, dal rame alle finiture in ceramica, i rubinetti con manopole - sia con il sistema bicomando che nel sistema con leva, sia con miscelatore termostatico che con singola manopola - possono incontrare i gusti più diversi, conferendo carattere alla stanza da bagno.

La contemporaneità dei rubinetti per il bagno con le manopole, inoltre, è ravvisabile anche nel tipo di installazione: se in passato la rubinetteria a manopola era ideata appositamente per un'installazione sul piano del lavabo o del bidet, oggi molte soluzioni prevedono l'installazione a parete: un gusto minimal per una soluzione di sicuro effetto.