I consigli per risparmiare sulla bolletta del riscaldamento

Senza stravolgere gli impianti o effettuare lavori troppo onerosi, risparmiare sulle spese di riscaldamento è possibile, migliorando le vecchie abitudini.

Da fare:

  • Regola il termostato tra i 18 e i 20 gradi e tieni la temperatura costante
    Tieni la temperatura costante e uniforme in tutte le stanze: ciò consentirà al calore di distribuirsi adeguatamente negli ambienti, evitando dispersioni e ottimizzando i consumi.
  • Controlla gli spifferi
    Porte e finestre sono i principali responsabili della dispersione del calore. Utilizza paraspifferi e fai controllare le cerniere: ciò ti aiuterà a ridurre le dispersioni di aria calda e a mantenere l’ambiente più isolato.
  • Effettua periodicamente la manutenzione della caldaia e dei filtri
    Mantenere la caldaia sempre in perfetta efficienza è uno dei semplici segreti per risparmiare cospicue somme sulla bolletta del gas: falla controllare ogni anno per accertarti che sia sempre in buono stato. Ti aiuterà anche a prevenire guasti ben più “salati”.
  • Installa valvole termostatiche ai termosifoni
    Se la tua casa è un appartamento con riscaldamento centralizzato, installare delle valvole termostatiche di ultima generazione ti consentirà di avere un controllo più diretto sul calore dei tuoi termosifoni e quindi sulle spese.

Da non fare:

  • Non aumentare la temperatura solo quando sei in casa
    Cambiare la temperatura del termostato non ti farà risparmiare ma al contrario creerà dei picchi che faranno lievitare i consumi.
  • Non vestirti come se fosse estate
    Non indossare abiti troppo leggeri mentre sei in casa, ma indossa capi che tengono caldo il corpo. In questo modo non avrai bisogno di alzare troppo la temperatura del termostato e la tua casa risulterà ugualmente confortevole.
  • Non coprire i caloriferi con rivestimenti o tende
    E’ fondamentale che i caloriferi non siano coperti da barriere tipo tende, o ulteriori rivestimenti, in modo da far circolare liberamente l’aria calda. Se mantieni questo comportamento otterrai un risparmio di circa il 10%.

In conclusione, per risparmiare sui consumi regola il termostato mantenendo una temperatura costante, ragionevole (tra i 18 e i 20 °C) ed equilibrata. 
Ricorda che ogni grado in meno sul termostato equivale a circa il 6% di risparmio sulle spese di riscaldamento. Questo accorgimento risulta essere positivo anche per la salute: un’aria meno calda è più salubre ed evitare gli sbalzi di temperatura ti esporrà in misura minore ai malanni di stagione.